Protezione Civile Salsomaggiore Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARI
PER LA PROTEZIONE CIVILE,
TUTELA AMBIENTALE,
EDUCAZIONE ALLA SALUTE

 
 
 
 
 
 
 
 
 


ALLERTA METEO EMILIA ROMGNA

Consulta periodicamente il sito ufficiale per verificare le allerte e i bollettini di vigilanza emessi
dall'Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile della nostra Regione

https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Intesa tra il Dipartimento della Protezione Civile
e Arma dei Carabinieri



15 maggio 2018

È stato sottoscritto oggi a Roma un protocollo d’intesa, di durata triennale, tra il Dipartimento della Protezione Civile e l’Arma dei Carabinieri.
L’intesa – firmata dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, e dal Comandante Generale dell’Arma, Giovanni Nistri - prevede lo sviluppo di un programma di attività comuni volto a conseguire la massima efficienza ed efficacia operativa nell’ambito dei contesti emergenziali, della previsione e della prevenzione dei rischi naturali e antropici.
“La sorveglianza antincendio boschivo, la previsione del rischio da valanga o la messa in sicurezza e il trasporto delle opere del patrimonio culturale di particolare valore, sono solo alcune delle attività che abbiamo condiviso in passato con l’Arma dei Carabinieri – ha detto Angelo Borrelli – ed ogni volta abbiamo potuto apprezzare la loro grande professionalità. Per questo motivo siamo particolarmente orgogliosi per la firma di un protocollo che renderà ancora più forte il legame con un’Arma che è un vanto per tutto il nostro Paese”.
“I rapporti tra il Dipartimento della Protezione Civile e l’Arma dei Carabinieri da sempre sono stati uno dei punti di forza del sistema Paese – ha affermato il Comandante Generale Giovanni Nistri - Rinnovare questa collaborazione è indispensabile, così facciamo un ulteriore passo in avanti nel bene del Paese di cui ci onoriamo di fare parte”.

Fonte DPC

 
 
 
 
 
 
 

Le novità del Codice nazionale di Protezione civile
presentate in un convegno a Bologna



Nuove risorse in arrivo con il Fondo regionale di protezione civile e procedure più rapide per definire lo stato di emergenza

Bologna, 27 marzo 2018 – Procedure più rapide per definire lo stato di emergenza; potenziamento della fase di prevenzione e pianificazione, facendo ordine tra i diversi livelli di competenze a livello territoriale; una distinzione più netta tra le attività di indirizzo politico e quelle di gestione tecnica, amministrativa e operativa. E ancora: nuove risorse in arrivo con il Fondo regionale di protezione civile, che torna ad essere finanziato dallo Stato per contribuire al potenziamento del sistema di protezione civile regionale e concorrere agli interventi di carattere regionale; valorizzazione del ruolo del volontariato e della comunicazione ai cittadini. [...continua]

 
 
 
 
 
 
 

Riforma Protezione civile:
la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo codice

Martedi 23 Gennaio 2018

Pubblicato sulla gazzetta ufficiale il decreto legislativo di riforma della protezione civile: la conclusione di un percorso di confronto fra tutti gli attori del sistema e l'inizio di una fase di sperimentazione e messa in pratica del nuovo codice. Da ieri la riforma della protezione civile è a tutti gli effetti una realtà: è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 17 del 22 gennaio 2018  il Decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 224 recante "Codice della protezione civile". Dopo il parere n. 2647 del 19 dicembre 2017 del Consiglio di Stato il nuovo codice è stato approvato dal Consiglio dei Ministri n. 66 del 29 dicembre 2017. Il decreto legislativo  entrerà in vigore il 6 febbraio 2018.
Il decreto è costituito da 50 articoli suddivisi in 7 capi:
-  Capo I  Finalità, attività e composizione del Servizio nazionale della protezione civile
- Capo II  Organizzazione del Servizio nazionale della protezione civile
- Capo III Attività per la previsione e prevenzione dei rischi
- Capo IV  Gestione delle emergenze di rilievo nazionale
- Capo V Partecipazione dei cittadini e volontariato organizzato di protezione civile
- Capo VI  Misure e strumenti organizzativi e finanziari per la realizzazione delle attività di protezione civile

- Capo VII  Norme transitorie, di coordinamento e finali.
[... continua]

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu