Protezione Civile Salsomaggiore Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARI
PER LA PROTEZIONE CIVILE,
TUTELA AMBIENTALE,
EDUCAZIONE ALLA SALUTE

 
 
 
 
 
 
 
 
 


COMUNICATO GENERALE DELLE EMERGENZE IN ATTO

Coordinamento di Parma                                                    Centro Operativo Regionale

 

- -

Allerta n° 018/2017 per il giorno 28/02
dalle ore 00:00 per 24 ore per vento

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Terremoto centro Italia: termina oggi la raccolta fondi tramite il numero solidale

14 febbraio 2017

Si conclude oggi la terza raccolta fondi attraverso il numero solidale 45500, promossa da Rai, in accordo con il Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione, con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile e d’intesa con gli operatori di telefonia fissa e mobile, che ha permesso di raccogliere promesse di donazioni per 3.446.236,00 euro.

La nuova iniziativa, aperta il 31 dicembre scorso, a differenza delle precedenti – grazie alle quali è stato possibile raccogliere circa 20 milioni di euro –, è stata destinata al progetto “Ricominciamo dalle scuole” per la ricostruzione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo

Le donazioni saranno trasferite dagli operatori di telefonia, senza alcun ricarico, al conto corrente intestato alla Presidenza del Consiglio dal quale confluiranno, poi, sulla contabilità speciale del Commissario straordinario per la ricostruzione e saranno gestite passando dal controllo di un Comitato dei Garanti, come prevede proprio il Protocollo d’intesa per l’attivazione e la diffusione di numeri solidali.

Sarà, invece, ancora possibile donare a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma tramite bonifico sul conto corrente attivato dal Dipartimento della Protezione Civile presso la banca Monte dei Paschi di Siena che ha raccolto 8.678.471,21 euro.

Fonte DPC; 14/02/2017

 
 
 
 
 
 
 

Terremoto centro Italia: proseguono le verifiche di agibilità



14 febbraio 2017

Prosegue l'attività delle squadre di tecnici ed esperti abilitati per le verifiche di agibilità, sia con procedura AeDes (Agibilità e Danno in emergenza sismica), avviata fin dai primi giorni successivi alla scossa del 24 agosto, sia con procedura FAST (Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto), attivata dopo gli eventi sismici del 26 e del 30 ottobre. A ieri, sono complessivamente 107.149 i sopralluoghi di agibilità effettuati nelle Regioni Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo in 5 mesi, grazie all'impegno di circa 5.200 tecnici: si tratta di professionisti appartenenti ai Consigli nazionali degli Ingegneri, Architetti, Geometri e Geologi impiegati a titolo volontario, nonché di tecnici dei centri di competenza del Dipartimento, delle Regioni, delle Forze Armate e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Nella giornata di oggi sono operative sui territori 147 squadre per i sopralluoghi, a cui si aggiungono 27 tecnici impegnati nel supporto ai centri di coordinamento e alla digitalizzazione delle schede.

[...] CONTINUA

Fonte DPC; 14/02/2017

 
 
 
 
 
 
 
SiteLock
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu